Canarie & Liquori Tipici: Rhum, Rum al Miele, Creme e Liquori

pr_liquoriIl Rum, distillato del succo della melassa della canna da zucchero, è il liquore “storico” prodotto alle Canarie in quanto risale al periodo delle scoperte delle Americhe e vanta quindi una lunga tradizione e molti estimatori.    

Per tale ragione vengono prodotte diverse “versioni”; a partire dai prodotti più commerciali per la grande distribuzione fino a rum più ricercati con diversi periodi e tecniche d’invecchiamento ( ron anejo) per soddisfare, a volte sorprendere, anche i palati più raffinati ed esigenti.

Frequentando i vari locali tipici delle Canarie, immancabilmente a fine ci trova nella circostanza di provare alcuni liquori tipici del posto; spesso gentilmente offerti dalla casa.    

Molto spesso viene offerto un “Chupito” che, a seconda dell’usanza del locale può essere un bicchierino di Ron Miel ( Rhum al miele), Manzana Verde (mela verde) o Melocoton (al gusto di pesca).   

Mentre il liquore alla pesca o alla mela verde ha una gradazione alcoolica di 20°; il Ron Miel si trova con due gradazioni: 20 o 30 gradi; quest’ultima dal gusto e sapore più deciso (dovuto alla gradazione) e meno dolciastro.     Il primo più versione per  "mujeres" e la seconda per "hombres"...... ma non è detto!!

Altri chupitos che posso essere serviti sono la Crema Catalana, Crema de Ron Miel, Crema de Bienmesabe ( trattasi di uno sciroppo di mandorle pestate, la cui origine risale ai tempi della conquista delle Isole Canarie) e Licor de platano (alla banana).

La banana locale (platano) ed il miele sono i due prodotti prodotti piu' utilizzati per aromatizzare i liquori tipici delle canarie. 


Banane / Platano. Le prime piante furono portate alle Isole Canarie dal sud-est asiatico nei primi del 1500 tramite nave dato che i marinai trasportavano platani verdi per nutrirsi nei loro viaggi verso l'America e si è prontamente acclimatata.
Successivamente questo prodotto locale inizia ad essere conosciuto anche da parte di viaggiatori inglesi, che le acquisiscono in funzione della loro permanenza in Gran Bretagna e quindi verso la fine dell'800 viene promossa la coltivazione intensiva in funzione di questo mercato.
L'importanza del commercio tra l'Inghilterra e le Isole Canarie era tale che persino Londra arrivò ad avere una zona chiamata "Canary Wharf" sulle rive del Tamigi. 
Dall'inizio del XX° secolo ad oggi la coltivazione delle banane nelle Isole Canarie è aumentata fino ad impegnare una superficie di circa 9000 ettari. 
Progressivamente i platani delle Isole Canarie sono diventati popolari fino a raggiungere i tavole di milioni di persone; attualmente il platano delle Isole Canarie è prodotto in sei isole (Tenerife, La Palma, Gran Canaria, El Hierro, La Gomera e Lanzarote) con una produzione media annua di 375 milioni di KG.

Il Miele. L'apicoltura viene praticata nelle isole dall'antichità dato che già gli aborigeni locali (Guanches) la praticavano; da evidenziare che l'Arcipelago delle Canarie ha una razza autoctona di api: l'ape nera delle Canarie (Apis mellifera), che si adatta alle condizioni delle isole ed è più domina delle api importate. 
I Guanche utilizzavano il miele sia ad uso alimentare che medicinale, mentre I primi riferimenti scritti sugli alveari risalgono al 1500 per cui le api erano importanti sia per la produzione del miele come anche di cera per le candele.

 

>>> Torna ai Prodotti Tipici

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all' uso dei cookie.