Brexit & Canarie > Case Vacanza ed investimenti immobiliari: Gli inglesi limitati nel poter sfruttare la propria casa vacanze in Europa.

real estate6

Che scandinavi, tedeschi e britannici "fuggano" al loro clima autunnale ed invernale sistemandosi nelle loro case vacanza nel sud della Spagna o del Centro e Sud Italia, Malta, Cipro o alle Canarie che con il loro clima danno maggiori garanzie di bel tempo.
La decisione del Regno Unito di lasciare l'Unione Europea ha determinato che i britannici che possiedono seconde case in Europa dovranno limitare i loro soggiorni a 90 giorni ogni 6 mesi.
Alle Canarie, seconda solo agli Italiani, quella Inglese è la comunità più numerosa secondo i dati dell'Istituto di Statistica Nazionale (INE) diffusi recentemente (1 gennaio 2020).
A Tenerife si registra il più alto numero di residenti UK registrati (quasi la metà); seguono Lanzarote e Fuerteventura.
Ricordiamo che questi sono solo i numeri ufficiali degli elettori registrati poiché il numero di britannici che trascorrono lunghi periodi sulle isole, soprattutto nei mesi invernali, è molto più alto.
La maggior parte dei sudditi di Elisabetta II però dal 1 gennaio di quest'anno necessita di un permesso di soggiorno in quanto non più cittadini di uno stato aderente all'UE e questo limita la loro presenza in loco per max 90 giorni (anche se non continuativi) ogni 6 mesi.
Come spesso accade i cittadini britannici che acquistano una casa alle Canarie sono per lo più pensionati con la loro residenza abituale nel Regno Unito; queste persone per arrivare da un paese terzo (il che lascia intendere che il controllo pressante sembra più lato UK).
Sembra che questo scenario abbia già indotto alcuni a ripensare di cosa fare delle loro proprietà (diversi ne hanno più di una per avere oltra a una dimora delle fonti di reddito) mentre altri, disorientati, confidano in accordi bilaterali tra UK e Spagna che superino tali problematiche.
Colleghi e Partners, operanti principalmente a Londra ma anche in altre citta', con interessi e competenze sulle Isole Canarie, stanno però ricordando sia agli assistiti che all'opinione pubblica che vi è la possibilità di ottenere la residenza fiscale alle Canarie (vedi nostra citazione nella disamina fiscale)  investendo almeno 500.000 Euro in immobili; azione che permetterebbe di risolvere tale situazione.
Nei prossimi mesi vedremo quindi le azioni che metteranno in atto i britannici …. nel 2021 "lasceranno o raddoppieranno" il loro impegno verso gli investimenti nell'immobiliari alle Canarie?

taff de "InfoCanarie"  WWW.INFOCANARIE.COM

 

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: 

>>> RIC - Rete Immobiliare alle Canarie. Nostre proposte e servizi. 

>>> Workshop Immobiliare alle Canarie: Property Finder e Open House Days

>>> Servizi ed Assistenza erogati da "InfoCanarie" per imprenditori ed investitori

>>> Cosa aprire alle Canarie - Elenco attivita' strategiche ed emergenti.

 

>>> VAI ALL'INDICE DI RIEPILOGO DI TUTTE LE NOTIZIE E I FOCUS <<<

 

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all' uso dei cookie.