19/09/2019   LA NOTIZIA: Il costo del lavoro nelle Isole Canarie, nel secondo trimestre, e’ il secondo più basso della Spagna

 

logo news economia

Secondo quanto riferito dall'Istituto Nazionale della Statistica (INE), il costo medio del lavoro per lavoratore/mese (che comprende stipendi e contributi sociali) nel secondo trimestre del 2019 nelle Isole Canarie e’ stato il secondo importo più basso della Spagna.

Emerge inoltre che il costo del lavoro alle Canarie è aumentato dell'1,5% nel secondo trimestre nelle isole rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con un aumento inferiore alla media nazionale, che è in aumento del 2,4% .

Nonostante questo aumento di anno in anno, le Isole Canarie hanno il secondo costo di manodopera più basso in Spagna per lavoratore e mese, che è di oltre 400 euro inferiore alla media nazionale.

Su base Nazionale, tra aprile e giugno, il costo salariale (che include tutti i salari, sia in contanti che in natura) è stato mediamente di 1.992,18 euro per lavoratore e mese, con un aumento del 2,1%, il più alto aumento su base annua dalla fine del 2013.

La componente più importante degli altri costi del lavoro sono i contributi obbligatori di previdenza sociale, che ammontano a 618,87 euro, il 3,9% in più rispetto al secondo trimestre del 2018.

Il secondo elemento importante degli altri costi sono le percezioni non salariali, che sono diminuite dell'1,6% su base annua, principalmente a causa della diminuzione del TFR e di altre percezioni non salariali (abiti da lavoro, indennità compensative, indennità al termine del contratto, piccoli utensili, ecc.).

D'altro canto, sussidi e bonus, inclusi anche negli altri costi, sono diminuiti dell'1% su base annua nel secondo trimestre.

Secondo l'INE, il settore dei servizi ha determinato il maggiore aumento del costo totale del lavoro nel secondo trimestre (2,7% nell’arco dell’anno solare), segue l'industria, con un rimbalzo dell'1,8% e l'edilizia, con un aumento dell'1,5%.

Nelle comunità autonome, il costo del lavoro più elevato è stato registrato da Madrid, dai Paesi Baschi, dalla Catalogna, Navarra, Asturie; mentre i più bassi si sono registrati in Estremadura e nelle Isole Canarie.

 

 

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: 10 buone ragioni per investire, fare impresa e vivere nell' arcipelago canario biennio 2020 / 2021

 

 

>>> VAI ALL'INDICE DI RIEPILOGO DI TUTTE LE NOTIZIE E I FOCUS <<<

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all' uso dei cookie.