05/02/2020    Canarie - Economia & Turismo.- Le Isole Isole Canarie investiranno 24 milioni nel 2020 per la promozione turistica.

vacanze viaggi canarie

 

Nel 2020, le Isole Canarie assegneranno un totale di 24 milioni alla promozione turistica con l'obiettivo di riattivare la domanda dei principali mercati come Regno Unito, Germania e Paesi nordici e altri in cui vi è un margine di crescita, come il mercato nazionale.

Il Ministro del turismo, dell'industria e del commercio delle Canarie, Yaiza Castilla, ha riferito in Parlamento le linee guida che il suo dicastero svilupperà per migliorare e aumentare il turismo nelle Isole Canarie; questo contando su un cospicuo budget (15 milioni) che sara’ erogato dallo Stato Spagnolo come strumento di “soccorso” per contrastare il fallimento di Thomas Cook; questi oltre 6 milioni sono espressamente destinati alla promozione all'estero.

Sebbene il periodo di attuazione dell’aiuto sopra menzionato abbia una tempistica piu’ ampia del solo 2020, il Ministro ha fatto dichiarato che l'intenzione è che l'investimento in promozione sia comunque contemplato quasi interamente nel bilancio del corrente anno.

Inoltre, ha affermato che una variabile strategica fondamentale da introdurre nel marketing turistico del marchio "Isole Canarie" è quella di aumentare la presenza di contenuti ambientali nella promozione del turismo come fattore di crescente importanza nel processo decisionale dei turisti. 

Secondo i dati di chiusura dell'anno 2019, la responsabile del turismo ha parlato in merito ai 15,1 milioni di turisti, stigmatizzando che cio’ risulta essere  il 2,9% in meno di visitatori rispetto al 2018 di per se non è un dato negativo dato che sono comuqnue 3 milioni di turisti in più rispetto al 2012, cioe’ prima della chiusura delle destinazioni concorrenti nel Mediterraneo orientale.

Yaiza Castilla ha anche evidenziato gli sforzi compiuti dal settore turistico delle Canarie negli ultimi anni per diversificare mercati e segmenti di clientela.

Il Ministro ha affermato che le Isole Canarie non possono concentrarsi esclusivamente sulla promozione e che bisogna puntare sul monitoraggio e studio del mercato tedesco e nordico che si stanno trasformando non solo per motivazioni economiche ma anche comportamentali; contemporaneamente agire per “la difesa” della quota di mercato nel Regno Unito, in Germania e nei paesi nordici e nel contempo aumentare la quota del mercato interno guardando alla penisola iberica.

Le Isole Canarie hanno sviluppato a gennaio un'importante campagna internazionale (budget globale di 1,6 milioni di euro) che ha avuto come obbiettivo primario la Germania ma che interessera’ anche Regno Unito, Norvegia, Svezia, Danimarca, Irlanda e Italia.ç

 

Fabio Chinellato
Amministratori Unico de

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all' uso dei cookie.