L' Internazionalizzazione delle Imprese

Le isole Canarie, nuove opportunità per gli investitori Europei ed Italiani per internazionalizzare la propria impresa e per mirare ai mercati emergenti

>>> BANDI DI SELEZIONE PROGETTI IMPRENDITORIALI

>>> 2017  MEETING/SEMINARI PER INVESTITORI ED IMPRENDITORI

>>> PRESENTATECI IL VOSTRO PROGETTO IMPRENDITORIALE

Isole Canarie: nuove opportunità per gli imprenditori Italiani tramite l’internazionalizzazione della propria Azienda; l' Africa e gli altri mercati emergenti.

Le Isole Canarie, sono da sempre protagoniste del commercio Internazionale marittimo tra l’Europa, l’Africa e l’America; è storicamente (dai tempi di Colombo) una base logistica a bassa imposizione fiscale grazie anche alla presenza di Zone Franche ubicate nei porti di Tenerife e Gran Canaria; quest’ultima (ricordiamo) circostanza valevole benchè le Canarie facenti parte integrante dell’Unione Europea..

Queste particolari caratteristiche sono certamente valide ed attuali anche ai giorni nostri perché queste Isole, anche per ragioni di vicinanza geografica, sono adeguate come "piattaforma" sia per la logistica che il "lancio" di missioni commerciali e di business verso i mercati emergenti oggi rappresentati dall’Africa e da altri paesi come il Brasile, l’Argentina ed altri paesi del Sud America.

A rafforzare queste funzionalità delle Canarie sono stati messi in atto due importanti progetti avviati dalla Diplomazia Spagnola e dagli Enti ed Uffici Pubblici preposti per avvicinare ulteriormente e consolidare alcuni rapporti preferenziali già esistenti con i paesi dell’Africa Occidentale mediante i specifici programmi denominati "Casa de Africa" e "NAPWACI".

Con il progetto "NAPWACI" si ammoderna ed aggiorna ai tempi nostri il concetto di "Hub Europeo per il Commercio Globale" in quanto riguarda l' ITC, la digitalizzazione ed informatizzazione dei più moderni servizi e supporti per le imprese.

Risulta quindi effettivamente molto strategico il ruolo delle Isole Canarie nella veste odierna di "Hub Europeo per il Commercio Globale"; questo sia grazie ai collegamenti marittimi frequenti soprattutto verso l' Africa Occidentale (Marocco, Mauritania, Senegal, Ghana e Capo Verde ) e il Sud America come anche tramite voli cargo e trasporto passeggeri verso le medesime destinazioni.

Quanto sopra rappresenta inequivocabilmente come un’opportunità ideale per le attività di Internazionalizzazione delle imprese; attività prevista ed incoraggiata anche dall' Unione Europea mediante sovvenzioni per le aziende che si vogliono internazionalizzare insediandosi nelle Isole Canarie (oltre per ragioni logistiche e di ottimizzazione fiscale) per perseguire tale obbiettivo strategico.

Le imprese Europee, perciò anche quelle Italiane, hanno a disposizione l' opportunità di utilizzare le Isole Canarie non solo per aprirsi verso l' America (sia nord che sud) ma soprattutto per presentarsi e potersi organizzare per presidiare i nuovi mercati rappresentati dai paesi Africani; questo fruendo sia dei supporti logistici che delle diverse soluzioni di bassa imposizione fiscale. 

Le imprese inoltre, costituendo e/o compartecipando in maniera sostanziale una Società di diritto spagnolo con sede alle Canarie, possono beneficiare della Direttiva Europera "Madre Figlia".

DIRETTIVA "MADRE FIGLIA"

La Direttiva  Europea “Madre – Figlia” regolamenta, in linea di principio, il sistema impositivo sugli utili distribuiti nei casi in cui, all’interno di un gruppo societario, vi sia una Entità (Società madre) con stabile organizzazione in una Nazione aderente alla EU (Italia ad esempio) la quale abbia delle partecipazioni in altra Società (sempre con stabile organizzazione nella EU; Canarie - Spagna) con l’obiettivo di evitare vi sia una doppia tassazione sugli utili in forma di dividendi distribuiti dalla società figlia alla “Casa Madre”.

Quanto sopra con il dichiarato scopo di evitare il simultaneo intervento dell’ordinamento tributario dei due differenti Stati.
La direttiva madre-figlia risponde, di fatto, all’esigenza, in ottemperanza al principio fondante dell’Unione Europea in merito alla libera circolazione dei capitali all’interno del Mercato Comune stesso, di non ostacolare la formazione di gruppi societari transfrontalieri. 
Requisiti richiesti per l’applicabilità della direttiva “Madre – Figlia”
Le società:

  • devono avere una veste societaria rispondente a quanto previsto dalla Direttiva.
  • devono, senza possibilità di opzione ed esenzione,  essere assoggettate ad uno dei meccanismi impositivi previste dalla Direttiva.
  • devono essere considerate come aventi il domicilio fiscale, una stabile organizzazione, nell’ambito e in un paese membro dell’Unione Europea.

Inoltre:

  1. si considera società madre la società che detenga una partecipazione minima, attualmente pari al 10%, nel capitale (o nei diritti di voto)
  2. Gli ordinamenti fiscali degli Stati membri possono stabilire anche un ulteriore requisito di carattere temporale. Cioè la facoltà di non applicare il beneficio dell’esenzione prevista qualora la partecipazione della Società Madre non risulti detenuta ininterrottamente per almeno due anni (l’Italia prevede un holding period di un anno).  

In base alla direttiva lo Stato della società madre:

  • si astiene dal sottoporre ad imposizione gli utili distribuiti dalla società figlia, oppure
  • sottopone ad imposizione gli utili, autorizzando però la società madre a dedurre dalla sua imposta la frazione dell’imposta subita dalla società figlia nel proprio Stato di insediamento; questo nei limiti dell’imposta nazionale corrispondente.

Tassazione: La Direttiva contempla l’applicazione del criterio della non imponibilità nella misura del 95% limitatamente alla parte di reddito indeducibile nella quantificazione del guadagno imponibile del soggetto erogante.

 

InfoCanarie, in collaborazione con i propri Partners ed Entità Governative e Pubbliche, organizza periodicamente Meeting e iniziative per la divulgazione e l' aggiornamento delle informazioni accennate come anche per illustrare quale assistenza possiamo offrire a tutti coloro intendono stabilirsi ed operare dalle Canarie.

>>> PRESENTATECI IL VOSTRO PROGETTO IMPRENDITORIALE

 

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all' uso dei cookie.